Fondo Fada

Home

Faq

FAQs
Le domande più frequenti


- Cosa gestisce il FADA, il Fondo Aziendale di Assistenza?

Il Fada ha lo scopo principale di gestire e garantire, agli iscritti e ai loro familiari aventi diritto, forme di assistenza sanitaria integrativa al SSN e interventi di solidarietà secondo modalità, condizioni ed entità stabilite dal Regolamento Interno.


- Quante e quali sono i tipi di polizza previsti ?

Il FADA ha contratto due polizze sanitarie con la Compagnia “Assicurazioni Generali”.

    una Polizza Malattia

    una Polizza Medicina Preventiva per la prevenzione e controllo


- E’ possbile estendere le polizze al nucleo familiare ?

    la Polizza malattia : SI (Art. 2)

    la Polizza Medicina Preventiva: copre solo il dipendente


- Posso operarmi all’estero?

    la copertura sanitaria vale nel mondo intero: non esiste alcun limite geografico per il luogo di cura. Le spese sostenute all’estero verranno rimborsate in Italia, in Euro, al cambio medio UIC del giorno in cui la fattura è stata rilasciata.

- La documentazione valida per il rimborso ?

    Originali delle varie fatture più fotocopie; E’ indispensabile che la documentazione sia completa di diagnosi per le richieste a fronte della Polizza Malattia. Le richieste devono essere presentate in un’unica soluzione solo al termine delle cure e del periodo di copertura previsto in polizza. In caso di ricovero ospedaliero è necessario produrre sempre copia della cartella clinica.

    Per la Medicina Preventiva occorre originali + fotocopie delle fatture/ricevute fiscale con l’indicazione dell’esame di controllo effettuato previsto in polizza.

- Il termine massimo di presentazione?

- Il termine massino di presentazione della richiesta di rimborso è un anno dalla data fattura di cui si vuole chiedere il rimborso. Dopo tale periodo le richieste dovranno intendersi prescritte e non più rimborsabili.


- I rimborsi vengono effettuati direttamente ai soci FADA?

    SI, con accredito sul conto corrente bancario (ricordarsi di munirsi del codice IBAN al momento della compilazione della richiesta di rimborso) o con l’emissione di un assegno bancario N/T nel caso non sia possibile effettuare il bonifico bancario.


- Che differenza c’è tra Ricovero Ospedaliero/Day Hospital/ Intervento chirurgico ambulatoriale ?

    Il ricovero ospedaliero: degenza in istituto di cura che comporta almeno un pernottamento (Richiedere la cartella clinica);

    Il Day Hospital: degenza in istituto di cura in esclusivo regime diurno (Richiedere cartella);

    L’intervento chirurgico ambulatoriale: intervento di chirurgia, effettuato senza ricovero anche comportante suture, biopsia, endoscopia con biopsia. (Presentare fattura dell’intervento unitamente a una relazione medica dell’intervento effettuato);


- Cosa si intende per nucleo familiare ?

Il coniuge o convivente “more uxorio”, purchè non legalmente separati, ed i figli fiscalmente a carico, risultanti dal certificato di stato di famiglia; sono comunque compresi i figli non conviventi purchè studenti fino a 26 anni di età.


- Rimborso per il parto ?

Spontaneo/naturale

- fotocopia della cartella clinica con specificato “parto naturale o spontaneo” (Rimborso forfettario di € 300,00)
Cesareo


    vedi documentazione in caso di ricovero;


- Quale documentazione devo allegare in caso richiesta rimborso per:
ESAMI EXTRAOSPEDALIERI?


Per gli esami indicati in polizza serve:

    La prescrizione medica dove sia indicata la patologia effettiva o preseunta

    L’originale e una fotocopia della fattura di spesa

VISITE SPECIALISTICHE ?

    L’ originale e una fotocopia della fattura di spesa in cui sia indicata la patologia effettiva o preseunta, oppure allegare la dichiarazione medica nel caso in cui non sia riportata la patologia sulla fattura.


- La Polizza Malattia rimborsa trattamenti fisioterapici ?

Il rimborso è previsto solo nel caso in cui tali spese siano direttamente connesse ad un ricovero ospedaliero.


- Chiedo un periodo di aspettativa all’Azienda, cosa devo fare per continuare a essere coperto per il periodo di assenza dal lavoro?


Articolo 7) dello Statuto FADA: ....” Sono sospesi dalle prestazioni, limitatamente al periodo di assenza dal lavoro, i dipendenti in servizio di leva, quelli in aspettativa generica e/o in aspettativa per cariche elettive, politiche o sindacali, salvo che gli stessi versino i relativi contributi” .....

Si ricorda al socio al momento che chiede un periodo di aspettativa all‘Azienda deve compilare il modello specifico (vedi sezione modulistica) per effettuare il pagamento anticipato delle trattenute FADA relativamente al periodo di assenza per non interrompere la copertura sanitaria che altrimenti viene sospesa fino al rientro in servizio.


- Come si inserisce l’attività del FADA nell’ottica della nuova riforma sanitaria ?

Al fine di un regolare funzionamento della copertura e considerando l’aumento, negli ultimi anni, di spese mediche ricorrendo a strutture private, quando l’ urgenza non è giustificata da una patologia grave di urgenza, il Fondo invita i soci a considerare in prima istanza il ricovero ospedaliero o prestazioni sanitarie effettuate in strutture pubbliche in quanto la copertura deve intendersi integrativa a quella del Servizio Sanitario Nazionale e non sostitutiva delle prestazioni assicurate dal sistema di base.


Il Sistema Sanitario Nazionale ha effettuato negli ultimi anni processi di riforma che hanno portato ad un modello organizzativo aziendale (ASL) che assicura prestazioni di base a tutti i cittadini. Il ricorso a coperture integrative ha consensito di completare e in parte sostituire alcuni interventi effettuati da strutture pubbliche

Con il Dlg n. 229/1999 la sanità viene configurata, anche da un punto di vista normativo, secondo questo schema:


    Il Sistena Sanitario Nazionale che eroga le prestazioni di base;

    I fondi integrativi destinati ad integrare le prestazioni del SSN;

    Le polizze sanitarie che forniscono un livello ulteriore di copertura


Con la legge finanziaria 2008 art.1 comma 198 si compie un ulteriore passo avanti nel consolidamento della sanità pubblica, intesa come complesso di enti, strutture e organizzazioni che investono sulla promozione della salute e la fornitura di prestazioni mediche ed assistenziali senza finalità di lucro. In questo ambito rientra il cosidetto ”secondo pilastro” del SSN costutuito dai Fondi sanitari integrativi. La loro funzione è quella di intervenire a completamento delle prestazioni di base, assicurando agli iscritti una copertura per tutte quelle aree di prestazioni escluse dal sistema sanitario pubblico e percio’ totalmente o in parte a carico delle famiglie.

Informativa - Questo sito utilizza cookies, sia propri che di terze parti. Continuando la navigazione sul sito accetti l'uso dei cookies da parte nostra. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information